Archivi tag: Sceneggiature

Mary Poppins Meets Ninì Tirabusciò

Poteva essere una domenica mattina come tante altre (leggi: sveglia a mezzogiorno, doccia hollywoodiana e caffè) e invece stavolta mi sono alzato prima del previsto e ho sconsideratamente acceso la TV. E ho visto.
Ho visto il futuro della fiction italiana. Si chiama “Anna e i Cinque”.

Ho guardato tutta la puntata (la replica di quella andata in prime time qualche sera addietro) poi ho fatto quello che faccio sempre nei momenti di incertezza: ho sguinzagliato Google per capire a cosa avevo appena assistito. E ho letto che questa nuova fiction è:

1) un grande sforzo produttivo
2) con attori di qualità
3) una favola moderna

Dato che i punti 1 e 2 mi erano completamente sfuggiti e che ho sempre nutrito il sospetto che la “favola moderna” sia una scusa per contrabbandare qualunque sceneggiatura inverosimilmente consolatoria, ho deciso di riassumere qui la mia esperienza sperando che qualche volonteroso mi spieghi dove sto sbagliando. Clicca QUI per lasciarti modernamente affabulare

Lascia un commento

Archiviato in TV

L’arte dello Storytelling

Stasera ce l’ho fatta: ho guardato quasi per intero la terza puntata di “Il Sangue e la Rosa”. Mi aveva incuriosito il finale della prima, venti memorabili secondi durante i quali la bella di turno veniva rapita in carrozza da un Barone lascivo (probabilmente non era un barone, ma mi piace pensarlo così) che scrutandola da sotto i sopracciglioni con gli occhi un po’ alla Ben Turpin le chiedeva lubrìco una cosa del tipo “Signorina, ma lei ha mai partecipato… a un’orgia?!”. Alla reazione sdegnata della figliola, il bruto reagiva appioppandole una saracca al mento e lanciando la carrozza a tavoletta per le strade di Roma – a proposito, ne “Il Sangue e la Rosa” in tutte le strade di Roma c’è un mercato, a qualunque ora del giorno: ma fortunatamente al momento del ratto è notte fonda e nessuno viene stirato dal cocchio. Clicca qui per lo sconvolgente seguito

1 Commento

Archiviato in TV, Vita Vissuta

Sceneggiatori vs. Informatici II: Speciale “Hackers”

Finalmente ho trovato il coraggio di guardare per intero un filmaccio del 1995 intitolato “Hackers” su cui avevo letto pareri abbastanza unanimi (negativi). Devo dire che dopo la visione, mi è rimasto un interrogativo in testa: chi ha scritto la sceneggiatura avrà mai usato un vero computer, giusto per farsi un’idea?


Il film è chiaramente un tentativo di romantizzare e spettacolarizzare il mondo dell’hacking, che allora era un argomento nuovo e molto “cool”. Sapete, gli anni 90: la bolla tecnologica, Internet è il nostro futuro, un computer in ogni casa, etc. etc. Ogni tanto, curiosamente, vengono usate terminologie corrette e dettagli “reali”, poi la difficoltà di rappresentare efficacemente l’informatica sullo schermo costringe gli autori a prendere licenze poetiche alquanto ardite. Ah, e poi ci sono le scemenze vere e proprie. CONTINUA

1 Commento

Archiviato in Cinema, Informatica

Sceneggiatori vs. Informatici

Non so come ho fatto a perdermi questa fondamentale notizia, ma pare che in Aprile di quest’anno gli stanchi lombi hollywoodiani abbiano partorito il sequel che tutti stavamo aspettando: “Wargames”! La perla si intitola “Wargames: The Dead Code” e qui ne potete vedere il trailer. Il fatto che sia stato rilasciato direttamente su DVD non ispira moltissima fiducia, ma insomma…

Perché è importante? Perché è il sequel dello storico Wargames del 1983, che con tutti gli errori informatici che contiene, rimane pur sempre una delle rappresentazioni più fedeli della nobile arte dell’hacking. Certo, bisogna perdonare alcuni piccoli dettagli (tipo: perché un super-computer della Difesa è collegato alle linee telefoniche? come mai il pc del protagonista cracca le password in modalità brute force con velocità sovrannaturale, quando quel tipo di operazione nella realtà richiedeva dei giorni? perché tutti i computer hollywoodiani hanno un sintetizzatore vocale? etc. etc.): ma in effetti ci sono esempi più recenti che hanno commesso errori ben più grossolani. CONTINUA

1 Commento

Archiviato in Cinema, Informatica, TV